Il fattore Trump e la strategia di investimento per la gestione del portafoglio (parte 3)

La fine del QE, e delle sue dannose implicazioni, risolverà anche il problema (gravissimo per tutti i gestori) del RISK ON - RISK OFF? Molti hanno scitto che con la Presidenza Trump i mercati torneranno ad essere più selettivi, meno "bimodali" (o tutto va bene, oppure tutto va male) come sono stati per anni a causa delle politiche monetarie "non convenzionali".

Per il momento, però, non è così. il comportamento dei mercati, almeno nelle ultime otto settimane, è stato ancora del titpo RISK ON - RISK OFF: prima, qualche seduta di euforia, poi tutto fermo, e correlazioni addirittura in aumento (tra azioni ed obbligazioni, ad esempio).

Anche la nostra gestione dei portafogli modello, quindi, rimane fino ad oggi caratterizzata da questo atteggiamento, ovvero si adatta all'ambiente che osserviamo. Ambiente che si può ricapitolare utilizzando la tabella chesegue, che presenta due scenari alternativi, opposti fra loro.

Il nostro parere è che nessuno di questi due scenari sarà poi ciò che vedremo nella realtà. dobbiamo però tenere in conto anche del fatto che sul mercato la gran parte degli operatori legge il futuro in questo modo, almeno fino a stamattina.