Perché lasciare la vecchia banca e passare subito ad un consulente online?

La Società americana di Consulenza Strategica McKinsey ha appena pubblicato un Rapporto dedicato alla erosione di mercato subita dalle Grandi Banche per effetto dell'ingresso sul mercato di nuovi operatori, attivi sul web, che producono servizi digitali. Si tratta di temi su cui Recce'd è ritornata più e più volte, negli ultimi anni, anche in questo Blog. Cogliamo questo punto perché McKinsey è più autorevole di Recce'd, e può essere utile rivedere alcuni dei temi che in passato portammo alla attenzione dei nostri amici e lettori.

Nel grafico che segue McKinsey racconta che oggi le Grandi Banche chiudono i loro bilanci solo grazie alle loro attività nel segmento dei prodotti per il risparmio e dei prodotti assicurativi, che garantiscono come vedete nel grafico un ROE (rendimento sul capitale investito) del 22%, contro il 6% delle attività bancarie tradizionali.

McK_2016_002.png

Quel 22% non è legato al valore aggiunto che le medesime Grandi banche garantiscono al Cliente (vi abbiamo già fornito molti dati, in merito a questo, in passato): il 22% è garantito da una specie di cartello che protegge(va) il mercato dai nuovi competitors o concorrenti, con il concorso delle Banche Centrali, ed è un rapporto decisamente molto molto elevato (che significa molto, molto costoso per i Clienti)

Quel 22% si può ridurre? Certamente si, è possibile quanto meno tagliarlo a metà, ed allo stesso tempo dare più valore al Cliente: qui arrivano i servizi digitali e gli operatori online.

Scrive Mc Kinsey:

Digital start-ups (fintechs)—as well as big nonbank technology companies in e-retailing, media, and other sectors—could exploit this mismatch in banking’s business model. Technological advances and shifts in consumer behavior offer attackers a chance to weaken the heavy gravitational pull that banks exert on their customers. Many of the challengers hope to disintermediate these relationships, slicing off the higher-ROE segments of banking’s value chain in origination and sales, leaving banks with the basics of asset and liability management. It’s important that most fintech players (whether start-ups or China’s e-messaging and Internet-services provider Tencent) don’t want to be banks and are not asking customers to transfer all their financial business at once. They are instead offering targeted (and more convenient) services. The new digital platforms often allow customers to open accounts effortlessly, for example. In many cases, once they have an account, they can switch among providers with a single click.

Siete stati avvisati: il cambiamento è già partito, voi volete restare indietro con i ritardatari? Siete forse tra quelli che pensano che "una Banca è più sicura perché vigilata dalla Banca Centrale non può fallire?". Beh ... allora è tempo di aprire gli occhi e guardare intorno a voi.