Le banche italiane, a partire da Unicredit (parte 4)

Può essere utile, per valutare i 6 miliardi di cui parlano i quotidiani stamattina, 12 aprile, per il nuovo Fondo salva-banche, ricordare le dimensioni del problema dei crediti non esigibili del sistema bancario italiano: nell'insieme, si parla di 360 miliardi, dei quali come vedete qui sotto 85 circa fanno capo ad Unicredit e 65 circa ad Intesa. I dati del grafico (fonte Financial Times) ci sono utili per ribadire che in Italia non c'è un sostanziale divario di "solidità" tra banche grandi e banche piccole, e se le banche piccole finiscono più spesso nei guai, e quindi al centro di vicende che fanno titolo sui quotidiani, è solo perché a parità di condizioni si sceglie di fare fallire Banca Marche ma si agirebbe in modo diverso, in ambito politico, per le realtà di maggiori dimensioni di cui parla il grafico.