Investite per il lungo termine? Modificate il portafoglio ogni giorno (parte 1)

Il grafico qui sotto vi può essere utile, oggi che l'indice della Borsa di Milano si trova a 18000 punti e che il BTp a cinque anni offre un rendimento negativo. Il grafico vi potrebbe tornare comodo per confrontarvi con quelli che vi dicono, con tono sicuro, che guardare ai mercati finanziari nel breve termine è sbagliato, è controproducente, perché "bisogna investire per il medio-lungo termine".

Perché lui, quello che vi consiglia, lui lo sa benissimo, che cosa succederà nel lungo termine: ed è proprio qui che, a nostro parere, potrà esservi utile il grafico qui sotto. Nel grafico, vedete che cosa ha fatto l'indice della Borsa di New York, al netto dell'inflazione, negli ultimi 20 anni.

Ecco: provate a farvi spiegare, alla luce dei dati di questo grafico, se è davvero nel vostro interesse investire per il "medio-lungo termine", se vi conviene davvero ignorare quello che succede sul mercato ogni giorno, se è proprio indifferente essere entrati sulla Borsa di New York in un dato momento, oppure essere usciti in un altro momento.

Come ormai sapete, Recce'd non investe i vostri portafogli "per il medio-lungo termine" con la asset allocation passiva che tutti o quasi vi propongono: la sola strategia, per preservare il capitale nel medio-lungo termine è stare sui mercati ogni giorno. Ottenere risultati nel medio-lungo termine è possibile solo se si gestisce in modo attivo (e vincente) nel breve termine.