Attenti: i mercati funzionano così!

Notizie di oggi, 5 gennaio, dopo che la Borsa USA ha fatto vedere, nel primo giorno del 2016, qualcosa che non si vedeva dal 1932.

Due importanti banche globali, e precisamente Citigroup e Merrill Lynch BofA, hanno "tagliato" rispettivamente le azioni USA e le obbligazioni USA. Secondo Citi, adesso, bisognerà essere sottoesposti all'azionario USA (sottoesposti perché loro, naturalmente ragionano per benchmark: cosa che per noi di Recce'd è del tutto contro gli interessi del Cliente; ma quella è un'altra storia); Merrill Lynch invece si limita a dire che le obbligazioni USA nel 2016 "soffriranno".

Il che lascia noi investitori (ma non noi di Recce'd) nella scomoda posizione di chi ha il cerino in mano: che cosa fare se nulla funziona? (va detto che da Recce'd avete già avuto una risposta, chiara e concreta: e da mesi).

Noi qui vogliamo sottolineare che le cose, nell'industria del risparmio, funzionano così ( e da 20 anni): un'anno fa, la Messa Cantata era più o meno che grazie alle Banche Centrali ci aspettavano anni ed anni di prosperità, di crescita in accelerazione, e naturalmente di mercati in rialzo. Nessuno voleva "restare indietro", nessuno voleva risultare "contrario", e soprattutto nessuno aveva ed ha voglia di lavorare e faticare sui dettagli e sull'analisi: meglio ripetere le frasi fatte e gli schemini semplificati che arrivano "dall'alto".

Sono passati solo 12 mesi, ora i mercati sono PIU' BASSI (e quindi meno cari per chi compra) ma nessuno, neppure più uno al mondo, canta quella Messa Cantata. Sulla Borsa di Milano, ad esempio: tutti molto positivi a 24000 punti dieci mesi fa, oggi a 20000 punti chi la vuole più?

In giro per il mondo, quest'anno, dall'alto gli ordini sono stati diversi: "siate prudenti". E tutti quindi a scrivere e a raccontare in giro che bisogna coprirsi, ovvero vendere e comunque MAI comperare, NULLA:  tutti insieme, tutti allo stesso momento, perché nessuno vuole "restare indietro". Le grandi banche globali, e le grandi Reti di vendita, sono costruite così e NON POSSONO funzionare diversamente. Tanto che non potrebbero ospitare, al loro interno voci indipendenti di consulenza al Cliente, perché potrebbe mandare in crisi tutto il loro meccanismo dei ricavi.

Quindi nei prossimi mesi aspettatevi una (faticosa e a volte ridicola) rincorsa di banche globali e Reti, a "chi è meno ottimista", esattamente il contrario di 12 mesi fa. Questo è il mercato oggi, e non tenerne conto sarebbe assurdo e porterebbe a nuovi danni, oltre a quelli già subiti.