Europa: Draghi è in questione

Il portavoce per la Finanza della alleanza tedesca che sostiene Merkel, che si chiama Antjie Tillman, secondo quanto riportano oggi i giornali, ha detto queste parole: 

I believe Mr. Draghi knows that we’re waiting for this.

Colpisce il tono: questa è quasi una ingiunzione ad agire. E che cosa si chiede a Draghi di fare? Di chiudere la fase dei tassi di interesse a zero (o sotto zero). La debolezza politica di Merkel la rende più sensibile agli argomenti di coloro (e sono tanti) che affermano che la politica di QE produce più danni che risultati positivi. La debolezza politica di Merkel si traduce così nella debolezza di Draghi, che abbiamo toccato con mano già lo scorso dicembre.

Perché questo è importante per noi investitori? Perché sono moltissimi, sui mercati quelli che sono rimasti indietro, che sono rimasti al "Whatever it takes", e che non si rendono ancora conto che nel 2016 è pressoché certo che dalla BCE arriverà una gradale marcia indietro. E quindi sorprese negative per tutti quelli rimasti indietro.