Il risk on del 2015

Stamattina il DAX tedesco ha superato 12000 punti, completando così un rialzo superiore al 25% nei soli due mesi e mezzo del 2015. Non abbiamo creduto negli anni scorsi, e non crediamo nel 2015, a questi rialzi indotti dalle immissioni di moneta delle Banche Centrali: nessun investimento vale di più perché ci sono più soldi in giro. L'investimento vale quanto valeva prima, sono i soldi che valgono meno. Valgono di più soltanto se Draghi dice la verità, quando ci promette che le economie cresceranno più rapidamente e per molti anni a venire. Ma voi ci credete, che Draghi lo sa? Chi ha tenuto posizioni lunghe sulle Borse europee ha ovviamente  fatto "un botto" in questi primi tre mesi: complimenti.  Ma se stiamo parlando di gestione di portafoglio l'importante sarà vedere come arriveranno alla fine dell'anno. E' stato così già nel 2014.