In questa pagina una sintesi dei temi della settimana appena conclusa e di quella che si aprirà lunedì 18 marzo 2019, trattati in The Portfolio Edge

wk4_mar_2019_027.png

la tensione sui mercati finanziari è descritta in modo chiarissimo dalle prime due immagini di questa pagina. ci stiamo avvicinando ad un punto di rottura, come leggerete anche nel nostro blog. e VE NE RENDERETE CONTO rivedendo con Noi I FATTI PRINCIPALI della settimana appena conclusa:

wk4_mar_2019_032.png
  • Il dato di maggiore peso, e di maggiore importanza per il futuro degli investimenti della settimana appena conclusa è senza dubbio quello del grafico di apertura

  • Il contrasto tra il mercato obbligazionario, dove i rendimenti sono scesi ai minimi del 2019, e la Borsa, che prosegue nel suo rialzo, è fortissimo

  • Al centro di tutto, la Federal Reserve, la banca centrale americana, che con le sue mosse ha di fatto alimentato l’euforia di Borsa, come dice la seconda immagine, e non solo negli USA: Ed accade così che la Borsa di New York sale, raggiunge il livello tecnico che era previsto fin dall’inizio (ovvero 2820 di S&P 500) e con questo movimento da poi la direzione alle Borse di tutto il Mondo, che seguono passive (e stordite)

  • Ma si tratta di un rialzo artificiale, e per questo di nessun interesse per noi, per i nostri portafogli, e per i vostri investimenti

  • Come scriveremo poi anche nel Blog, per rendersene conto è sufficiente leggere con attenzione i dati macro pubblicati la settimana scorsa, i dati micro con il calo delle aspettative per gli utili delle Società quotate, ed i dati per i volumi scambiati sui mercati finanziari. Non è difficile, anzi è veramente semplice: anche se nessuno ve lo racconta

  • Il passato, anche recente, vi ha già dimostrato che movimenti di questo tipo vengono poi cancellati in tre-quattro sedute di mercato

  • Molto diversa, e se vogliamo anche molto più seria, è la situazione nel comparto obbligazionario, ed anche di questo offriremo un approfondimento poi nel nostro Blog. Ed anche in questo caso, tutti i mercati del Mondo attendono di vedere ciò che accade negli Stati Uniti prima di muoversi

  • Ma la tensione non si limita a questo. La settimana appena conclusa è stata di massima tensione anche per ciò che riguarda Brexit e di un silenzio che tradisce la tensione per ciò che riguarda le trattative tra Cina e Stati Uniti

  • La tensione sale anche per ciò che riguarda la Presidenza Trump e la commissione Mueller

  • Di certo, non serve uno specialista per ricavare, da tutto questo, la sensazione che per i mercati si sta avvicinando la resa dei conti

il 2019 si è fino ad oggi caratterizzato come l’anno dei rinvii. ma rinviare sempre non è possibile. e per questo ora si avvicina la resa dei conti per azioni, obbligazioni e valute. la settimana prossima noi in particolare ci occuperemo dei temi elencati qui sotto.

Tra i fatti che sicuramente muoveranno i prezzi nei nostri e nei vostri portafogli, abbiamo analizzato con dettaglio nel nostro documento del fine settimana che si chiama The Portfolio Edge i seguenti:

wk4_mar_2019_009.png
  1. la politica del “prendere altro tempo” domina in ogni campo: da Brexit alla trattativa tra USA e Cina, la scelta è sempre … quella di NON scegliere

  2. anche le Banche Centrali nei primi mesi del 2019 hanno scelto di NON scegliere, di non agire, di fare NULLA, di fermarsi e di spostare più in là nel tempo i chiarimenti che i mercati chiedono

  3. nell’immediato, sui mercati è prevalso (sino ad oggi) un atteggiamento di “sollievo” (relief)

  4. ma non può durare ancora a lungo: già mercoledì prossimo, nella conferenza stampa che segue la riunione della Federal Reserve, Jay Powell sarà costretto a chiarire

  5. la autorevole rivista americana Barron’s, proprio durante questo weekend, ha fatto questo titolo: “La Federal Reserve arriva alla resa dei conti”, con riferimento alla riunione della prossima settimana

  6. il chiarimento dovrà toccare il passato (il perché di una svolta ad U che resta senza precedenti e senza una spiegazione), il presente (i dati macroeconomici più deboli del previsto anche nell’ultima settimana) ed il futuro (la politica di riduzione dell’attivo della Fed e i tassi ufficiali di interesse nel 2019)

  7. potrebbe partire proprio da qui un nuovo rialzo della volatilità sui mercati

  8. diverso il discorso per la Banca di Inghilterra, che si riunirà giovedì prossimo: Carney sarà costretto dalla situazione a prolungare l’atteggiamento di attesa; la resa dei conti, in questo caso, avverrà in Parlamento (e anche qui potrebbe improvvisamente aumentare la volatilità)

  9. guardando invece ai dati macroeconomici, la settimana partirà fortissimo lunedì mattina con i dati dal Giappone per la bilancia commerciale

  10. e si proseguirà così per l’intera settimana, con dati di grande peso da tutte le aree maggiori del Mondo, inclusa la Cina, che anche nel corso dell’ultima settimana ha confermato le proprie evidenti difficoltà (quarto grafico di questa pagina)

  11. per tutti i dati macro e micro che vedremo la settimana prossima, vi chiediamo di seguirci sulla pagina del sito dedicata ai mercati in real time, mentre per i Clienti offriremo analisi dedicate attraverso The Morning Brief e le nostre e-mail

wk4_mar_2019_002.png

Come sempre, per ragioni di spazio possiamo offrire in questa pagina solo un elenco incompleto: seguiteci ogni giorno, attraverso il nostro The Morning Brief, e poi attraverso il sito, ed anche sul sito SoldiOnline.it, su Facebook e su Twitter.

Inoltre, il nostro settimanale The Portfolio Edge vi presenta un dettaglio delle valutazioni su tutti gli strumenti che utilizziamo per i nostri portafogli modello (l'intero universo investibile): sia quelli presenti oggi, sia quelli che stiamo valutando per futuri movimenti dei portafogli. Si tratta di strumenti di investimento che Recce'd quotidianamente sottopone a monitoraggio, e che vengono rivalutati ogni settimana, come è necessario per qualsiasi gestione attiva e consapevole dei portafogli.

Da qui derivano poi le operazioni di investimento e disinvestimento: questa settimana, in particolare, abbiamo effettuato ancora nuove simulazioni, relative a tutti gli strumenti che fanno parte del nostro UNIVERSO INVESTIBILE, questa settimana con un particolare riguardo per una serie di nuove opportunità operative, che abbiamo anticipato, nelle ultime settimane, con le Lettere dedicate ai nostri Clienti, e che teniamo pronte non appena si mostrerà (è inevitabile) qualche incrinatura nella cappa di cemento che schiaccia la volatilità dei mercati finanziari

§§§ The Portfolio Edge è l'appuntamento settimanale di strategia che mette in nostri Clienti in condizioni di vantaggio sui mercati, perché consente di anticipare i movimenti degli indici con le necessarie operazioni sui portafogli.  

§§§ Recce'd è il solo consulente che con regolarità settimanale vi mette a disposizione l'aggiornamento (ordinato, analitico e di alta qualità) di tutti gli input necessari per il vostro processo di investimento.

§§§ I nostri tre portafogli modello vengono quotidianamente gestiti in modo attivo sia per ciò che riguarda il rendimento atteso di ogni singola posizione sia per ciò che concerne il contributo di rischio che ogni singola posizione aggiunge al portafogli. Le simulazioni che rettificano questi dati vengono aggiornate ogni settimana.